Se un gioiello è realizzato con maestria

Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su print
Condividi su facebook
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su print

Le creazioni di Giuliana Di Franco raccontano un ammaliante dialogo con la materia.

Tre parole si rivelano per quello che sono, riportando alla luce un’esperienza creativa dimenticata: maestria, gioiello, metamorfosi. Id est: il dialogo con la materia.
È l’inizio dell’esplorazione, un’occasione per lasciarsi emozionare da una terra in movimento, costellata da storia, suggestioni, sentimenti. È il viaggio nello stupore, inedito e prezioso, del brand GIULIANAdiFRANCO, attorno alla cultura mediterranea, incontrando combinazioni di forma, materia, colore. Quando? Ieri, oggi, domani: l’evoluzione è in corso.
In ogni concetto una voce tangibile. Arte che si indossa, visioni palpabili studiate alla perfezione, che invitano alla scoperta e alludono a magie . Si tratta di creazioni, figlie di una storia d’amore tra una donna e, ça va sans dire, la sua Sicilia.

Giuliana Di Franco

Designer di gioielli, progettista e modellista orafa. Ha un brand omonimo. Vive e lavora a Leonforte dove ha sede la sua azienda, una fucina innovativa in cui sperimenta materiali e tecnologie. Da alcuni anni anche un negozio a Milano, in Piazza Argentina, con un progetto che si chiama Siciliani d’Autore.

Verba di senso compiuto

Maestria

Talmente bravo da essere per gli altri un maestro

Il principio edificante di ogni creazione, il passepartout esclusivo per un rapporto, emotivamente travolgente, tra artista e materia. Modellare e tratteggiare minuziosamente: fatto a mano.
Ma qui rerum omnium magister usus, l’esperienza è maestra di ogni cosa.
E quella oltre trentennale di Giuliana Di Franco, donna mediterranea carismatica, è il risultato di formazione, ricerca ed elaborazione concettuale, ma anche di ingegno e di sperimentazione creativa. Tutto si concretizza in un’esaltazione dialettica tra sapere acquisito e bellezza della forma.

«Ogni gioiello – precisa la designer – nasce da una relazione, dal dialogo che si intraprende con la materia. E questa ti risponde. Cresci allora con la materia e, delle volte, sei anche obbligata al dibattito, ad un confronto che non ti aspetti». 

Tra le selezioni di gioielli Giuliana Di Franco, Gonfi d’Autore è una delle più rappresentative della maestria (foto in copertina). 

La collezione consta di cinque anelli e riflette pensieri gonfi e storie variopinte della Sicilia. Dai fichi d’india ai carretti, passando per volti cromaticamente coinvolgenti: ogni anello è distintivo di un concetto differente, con punto di partenza comune la cultura mediterranea. Il gonfio, piccolo mondo antico e allo stesso tempo contemporaneo, è una vera e propria esercitazione di stile: la bellezza sta nell’equilibrio tra la rotondità, sinuosa e femminile, e la farcitura disegnata con maestria.
È un qualcosa di familiare questa rotondità gustosa.

Gioiello

Niente astrazione.
La gioia è concreta e si indossa

Essere o non essere? Nessun dilemma. La gioia viene posta sulla mano, ad una distanza di circa 10 centimetri dagli occhi.
Si osserva con attenzione: un piccolo pianeta inesplorato.
Allora, attrezziamoci. Una lente di ingrandimento basta, non oltre ai 10x.

Al via le domande! È un lavoro di maestria? Racchiude una storia o un concetto? Emoziona?
Se la risposta è sì, forse ci siamo imbattuti in un gioiello. 10×10 è pressappoco un metodo che tutti possono applicare, ma è soprattutto il monito di Giuliana di Franco a dare il giusto valore al termine gioiello.
Vanno bene gli stati d’animo e i sentimenti, ma questi sono rievocativi dell’oggetto in quanto tale, artisticamente e artigianalmente lavorato. Allora sì, è una gioia indossare un gioiello.

█ Gran Tour. Il contenuto è al centro e si indossa. Una collezione per avere sempre chiara la destinazione e non perdersi mai nel viavai frenetico.

Metamorfosi

Oltre la forma.
Il divenuto è immortalato come in uno scatto fotografico

Piante, animali, uomini.
Sono i protagonisti di innumerevoli trasformazioni dal fascino antico.
Con la collezione Metamorfosi viene sviluppato il concetto della trasformazione.
La stilista del gioiello dà forma non tanto al percorso in itinere, ma al risultato finale dell’evoluzione.
Il cambiamento di struttura e visione comporta, inevitabilmente, una sintesi di creatività e ingegno non certo indifferente.
E questa si manifesta se si possiede da una parte abilità tecnica, dall’altra consapevolezza della creazione da indossare. Metamorfosi allora diventa anche simbiosi: è il gioiello realizzato con maestria.

E la parola, oltre ad essere specchio della selezione omonima, esprime al meglio l’estro della designer leonfortese e il suo rapporto con l’Isola, continua fonte d’ispirazione.

«La Sicilia è un continente in metamorfosi. Terra forte e unica. Il suo patrimonio storico, culturale, naturalistico è senza eguali. Con questo quotidianamente mi relaziono, mi confronto. Rivedo me stessa, scopro, sperimento». 
Lo sguardo poliedrico di Giuliana Di Franco è in continuo divenire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Una risposta

  1. Pezzi d’arte raffinati ,realizzati in metalli preziosi esaltano la tradizione siciliana, questo si percepisce ammirandoli nel suo stile gradevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *